EA Conciliazioni, Organismo di mediazione conciliazione civile autorizzato da Ministero di Giustizia
Skip Navigation Links

Elenco news

Condividi su Facebook
La Legge Per Tutti - Decreto ingiuntivo e mancata mediazione: quali conseguenze?

Che succede se, in caso di opposizione a decreto ingiuntivo, non viene esperito il procedimento di mediazione? A riguardo, dottrina e giurisprudenza sono divise sulle conseguenze di tale omissione. Ma, soprattutto, è incerto a chi spetti promuovere la mediazione. Nell’opposizione a decreto ingiuntivo, infatti, abbiamo due attori: uno in senso formale (il debitore che promuove l’opposizione) e uno in senso sostanziale, cui ricade peraltro l’onere della prova (il creditore che ha volontariamente optato per la procedura monitoria). È chiaro, dunque, che a seconda del soggetto su cui si ritenga far ricadere l’onere di attivare la mediazione, le conseguenze sono diametralmente opposte: se dovesse, infatti, essere il creditore a dover dar impulso alla mediazione, il mancato esperimento comporterebbe la decadenza del decreto ingiuntivo; viceversa, se dovessimo ritenere che spetti al debitore convocare il creditore davanti all’organismo di mediazione, l’improcedibilità della domanda di opposizione comporterebbe la definitività del decreto ingiuntivo per decorso del termine di 40 giorni senza opposizione.

La legge stabilisce, in via generale, che la mediazione obbligatoria (e quella delegata dal giudice) si impone in caso di opposizione a decreto ingiuntivo, purché dopo l’adozione dei provvedimenti (considerati urgenti e cautelari) sulla esecutività del decreto ingiuntivo stesso.
Il mancato esperimento della mediazione comporta l’improcedibilità della causa.

L’obbligo spetta al creditore oppostoUn primo orientamento sostenuto dalla giurisprudenza per ora prevalente ritiene che l’onere di promuovere il tentativo di mediazione nel giudizio nascente dall’opposizione a decreto ingiuntivo spetti al creditore (e quindi a colui che ha agito con decreto ingiuntivo) il quale nell’opposizione assume la veste di “attore sostanziale”. Non spetta invece al debitore il quale formalmente agisce proponendo opposizione, ma che sotto il profilo sostanziale deve ritenersi convenuto.

In applicazione di tale tesi se il creditore non propone il tentativo di mediazione subisce la sanzione della improcedibilità che travolge l’efficacia del decreto ingiuntivo: viene quindi meno la pretesa sostanziale proposta con il ricorso.

Di recente, il Tribunale di Firenze e di Ferrara hanno appoggiato la tesi della revoca del decreto ingiuntivo opposto, compensando le spese di lite.

L’obbligo spetta al debitore opponenteLa tesi opposta, interpretando in modo formale la procedura, sostiene che l’obbligo di attivare la mediazione spetti al debitore (attore formale) e che, in caso di omessa mediazione, l’improcedibilità del giudizio di opposizione ha come effetto l’estinzione di tale giudizio e quindi il passaggio in giudicato del decreto ingiuntivo opposto.

In tal senso anche il tribunale di Bologna ha dichiarato esecutivo il decreto ingiuntivo in esito alla improcedibilità dell’opposizione.

Occorre ricordare che la problematica interpretativa sorge nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo una volta che il giudice si sia pronunciato sulla provvisoria esecuzione e abbia disposto la mediazione, sia quando la stessa è obbligatoria per legge (nelle materie ormai note) sia invece se è demandata e, quindi, obbligatoria per ordine del giudice.

La diatriba è ancora aperta, in attesa che giunga il chiarimento della Cassazione. Le conseguenze più o meno gravi derivanti dalla improcedibilità in giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo suggeriscono sicuramente alle parti e ai loro avvocati condotte prudenti nell’esperire la mediazione, ricordando che, su un punto, tutti i tribunali sono ormai d’accordo: la presenza della parte personalmente è necessaria.

30/09/2015

Categoria:

 

Seguici sui Social Network
 
 
 
Modulistica  
       
   
     
   
   
 Trattato costitutivo UEM
         
  Napoli
Via Porzio, Centro Direzionale di Napoli isola F4 Piano 17
Sant'Anastasia
Via del pruneto, 16
         
  Santa Maria Capua Vetere
Via del lavoro, 73
Aversa
Via Gramsci, 54
         
  Roma
Piazza della Trasfigurazione 8/A
   
         
         
     Orari: 09.30-13.00 15.00-19.00 Lun Ven

News
  I Simposio Nazionale su "La Giustizia Alternativa"
  L'Organismo di Mediazione EA Conciliazioni ha partecipato lo scorso 30 Marzo 2017 al I Simposio Nazionale su "La Giustizia Alternativa". Il prestigios (...)
  tag:
  Il sole 24 ore - Il cliente contesta la bolletta luce o gas? Dal 1° gennaio si concilia
  A partire da oggi 1° Gennaio 2017, i cittadini clienti di energia elettrica e gas, domestici e non, inclusi i prosumer (cioè coloro che sono allo stes (...)
  tag: luce, gas, concilia, bollette,
  Con EA Conciliazioni il Natale arriva prima
  Quest'anno con EA Conciliazioni il Natale arriva prima.

Fino al 31 Dicembre una raccomandata la offriamo noi. Per ogni istanza
(...)
  tag: natale, mediazione, regali, conciliazione
  Il Quotidiano Giuridico - Quali sono gli obblighi di verbalizzazione del mediatore?
  In caso di mediazione delegata, il mediatore è tenuto a verificare quali siano le parti del giudizio ed a trasmettere a ciascuna di e (...)
  tag: mediazione
  Il Quotidiano Giuridico - Quali sono gli obblighi di verbalizzazione del mediatore?
  In caso di mediazione delegata, il mediatore è tenuto a verificare quali siano le parti del giudizio ed a trasmettere a ciascuna di e (...)
  tag: mediazione
  Il Diritto incontra le imprese: un sostegno e non un ostacolo
 

La EA Conciliazioni è promotrice dell'evento: <
(...)
  tag:
  II Congresso Nazionale ADR
  La EA Conciliazioni sarà presente al Congresso Nazionale ADR II edizione con l'intervento del Vicepresidente dell'Osservatorio sull'u (...)
  tag: congresso adr, mediazione, conciliazione
  Variazione codice IBAN EA Conciliazioni
  Egr. Cliente

la EA Conciliazioni Le comunica che a far data dal 26/10/2015 il codice IBAN è il seguente: IT92C0200803443000101928903<
(...)
  tag:
  Altalex - Mediazione obbligatoria: l'avvocato non basta
  Il legale della parte di una mediazione obbligatoria non può averne la rappresentanza sostanziale.

Trova conferma l’assunto secondo il quale l
(...)
  tag: mediazione
  La Legge Per Tutti - Decreto ingiuntivo e mancata mediazione: quali conseguenze?
  Che succede se, in caso di opposizione a decreto ingiuntivo, non viene esperito il procedimento di mediazione? A riguardo, dottrina e giurisprudenza s (...)
  tag: mediazione, opposizione decreto ingiuntivo
12345678910...

Iscriviti alla Newsletter
Nome
Cognome
Email    
Professione
Città
Aggiungi email  

Site Map








Copyright © 2012 EA Conciliazioni srl, All Rights Reserved | P.I. 07101681216 | REA: NA - 861330 | Privacy Policy