EA Conciliazioni, Organismo di mediazione conciliazione civile autorizzato da Ministero di Giustizia
Skip Navigation Links
EA Conciliazioni

EA Conciliazioni è un organismo di mediazione iscritto al registro degli organismi di mediazione con il numero 858.

Per effetto del decreto di mediazione, è attualmente in vigore la mediazione obbligatoria civile e commerciale con l'obiettivo principale  di ridurre il flusso in ingresso di nuove cause nel sistema Giustizia, offrendo al cittadino uno strumento più semplice con un tentativo di conciliazione, con tempi brevi e costi certi.

Materie obbligatorie della mediazione sono:
condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

Inizia la procedura di mediazione scaricando il modello istanza mediazione .

EA Conciliazioni è formata da un gruppo di avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro ed altre diverse professionalità specializzati in tecniche di negoziazione assistita, con lo scopo di promuovere la conciliazione stragiudiziale offrendo la propria competenza in materia, garantendo un'assistenza puntuale e professionale durante la risoluzione delle liti.



VIII Forum Nazionale Dei Mediatori

con la partecipazione di:

Sindaco Luigi De Magistris, Magistrato Dott. Federico Bisceglia, Prof. Enrico Tuccillo, Avv. Salvatore Messineo.


Condividi su Facebook
Il sole 24 ore - Il cliente contesta la bolletta luce o gas? Dal 1° gennaio si concilia

A partire da oggi 1° Gennaio 2017, i cittadini clienti di energia elettrica e gas, domestici e non, inclusi i prosumer (cioè coloro che sono allo stesso tempo produttori e consumatori di energia elettrica), prima di rivolgersi al giudice dovranno tentare la conciliazione per risolvere le controversie relative a reclami con gli operatori. Entra in vigore, infatti, quanto previsto dall’Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (Aeegsi) con il testo integrato conciliazione (Tico) che regolamenta il procedimento di conciliazione al quale le imprese invitate dagli utenti saranno obbligate a partecipare.

Infatti, dopo l’esito negativo del reclamo proposto dal cliente all’operatore, diventa obbligatorio avviare il procedimento di conciliazione che dovrà concludersi entro 90 giorni. E sarà operativo progressivamente anche per gli altri settori regolati (come ad esempio per le forniture idriche).
Il tentativo di conciliazione obbligatorio si svolgerà a titolo gratuito per il cliente presso il Servizio conciliazione dell’Autorità ovvero in alternativa presso altri organismi previsti dal Tico, incluse le negoziazioni paritetiche delle associazioni dei consumatori iscritte nell’elenco degli organismi di conciliazione (Adr) dell’Autorità o presso le Camere di commercio.

L’incontro di conciliazione tramite il Servizio di conciliazione dell’Autorità dell’energia si svolgerà in modalità telematica mediante l’accesso all’apposita area virtuale riservata, web conference tramite chat, audio, video, o tramite l’utilizzo combinato di tali strumenti. In alternativa, secondo la valutazione del conciliatore e delle parti, l’incontro potrà svolgersi tramite l’utilizzo di altri mezzi di comunicazione a distanza.

Dal punto di vista procedurale, l’utente in caso di problemi dovrà inviare il reclamo al fornitore e, nell’ipotesi di risposta parziale o non soddisfacente, entro il termine massimo di un anno dall’invio del reclamo stesso dovrà attivare la procedura di conciliazione. Nel caso la risposta non arrivi, la domanda di conciliazione potrà essere presentata dopo 50 giorni sempre dall’invio del reclamo.

Il primo incontro dovrà svolgersi entro 30 giorni dalla domanda e non prima di 10 giorni dalla relativa comunicazione alle parti. Comunque si considererà come “tentativo di conciliazione” il primo incontro davanti al conciliatore, anche se si dovesse concludere senza accordo o nei casi di mancata comparizione dell’operatore, fermi restando gli eventuali procedimenti sanzionatori nei confronti dello stesso. Lo svolgimento del tentativo obbligatorio di conciliazione non potrà precludere la concessione dei provvedimenti giudiziali urgenti e cautelari da parte del giudice a favore dei clienti.

In pratica, la condizione di procedibilità si considererà avverata se il primo incontro presso il Servizio conciliazione si concluderà senza l’accordo e ciò consentirà la proposizione della domanda al giudice competente.

Sono garantiti tempi più rapidi di risoluzione nel caso in cui il cliente nella domanda presentata al Servizio conciliazione documenti la sospensione della fornitura per una fattura contestata tempestivamente con il reclamo. La fissazione del primo incontro infatti dovrà avvenire entro 15 giorni dalla domanda (anziché 30), ma non prima di 5 giorni dalla relativa comunicazione alle parti (anziché 10) e la parte non potrà chiedere il rinvio dell’incontro, facoltà invece possibile nelle procedure ordinarie.

01/01/2017

Categoria:

La conciliazione ha costi certi..
   
 La conciliazione ha tempi certi. E' uno strumento giuridico moderno.
   
Attraverso la mediazione è più semplice raggiungere un accordo tra le parti.
 
 

 

Seguici sui Social Network
 
 
 
Modulistica  
       
   
     
   
   
 Trattato costitutivo UEM
         
  Napoli
Via Medina, 17
Sant'Anastasia
Via del pruneto, 16
         
  Santa Maria Capua Vetere
Via del lavoro, 73
Aversa
Via Gramsci, 54
         
  Roma
Piazza della Trasfigurazione 8/A
   
         
         
     Orari: 09.30-13.00 15.00-19.00 Lun Ven

News
  Il sole 24 ore - Il cliente contesta la bolletta luce o gas? Dal 1° gennaio si concilia
  A partire da oggi 1° Gennaio 2017, i cittadini clienti di energia elettrica e gas, domestici e non, inclusi i prosumer (cioè coloro che sono allo stes (...)
  tag: luce, gas, concilia, bollette,
  Con EA Conciliazioni il Natale arriva prima
  Quest'anno con EA Conciliazioni il Natale arriva prima.

Fino al 31 Dicembre una raccomandata la offriamo noi. Per ogni istanza
(...)
  tag: natale, mediazione, regali, conciliazione
  Il Quotidiano Giuridico - Quali sono gli obblighi di verbalizzazione del mediatore?
  In caso di mediazione delegata, il mediatore è tenuto a verificare quali siano le parti del giudizio ed a trasmettere a ciascuna di e (...)
  tag: mediazione
  Il Quotidiano Giuridico - Quali sono gli obblighi di verbalizzazione del mediatore?
  In caso di mediazione delegata, il mediatore è tenuto a verificare quali siano le parti del giudizio ed a trasmettere a ciascuna di e (...)
  tag: mediazione
  Il Diritto incontra le imprese: un sostegno e non un ostacolo
 

La EA Conciliazioni è promotrice dell'evento: <
(...)
  tag:
  II Congresso Nazionale ADR
  La EA Conciliazioni sarà presente al Congresso Nazionale ADR II edizione con l'intervento del Vicepresidente dell'Osservatorio sull'u (...)
  tag: congresso adr, mediazione, conciliazione
  Variazione codice IBAN EA Conciliazioni
  Egr. Cliente

la EA Conciliazioni Le comunica che a far data dal 26/10/2015 il codice IBAN è il seguente: IT92C0200803443000101928903<
(...)
  tag:
  Altalex - Mediazione obbligatoria: l'avvocato non basta
  Il legale della parte di una mediazione obbligatoria non può averne la rappresentanza sostanziale.

Trova conferma l’assunto secondo il quale l
(...)
  tag: mediazione
  La Legge Per Tutti - Decreto ingiuntivo e mancata mediazione: quali conseguenze?
  Che succede se, in caso di opposizione a decreto ingiuntivo, non viene esperito il procedimento di mediazione? A riguardo, dottrina e giurisprudenza s (...)
  tag: mediazione, opposizione decreto ingiuntivo
  Spetta all’opponente a decreto ingiuntivo esperire il tentativo obbligatorio di mediazione
  L’interesse concreto alla presentazione dell’istanza di mediazione deve essere individuato in capo alla parte opponente, quale parte “interessata” ad (...)
  tag: mediazione,
12345678910...

Iscriviti alla Newsletter
Nome
Cognome
Email    
Professione
Città
Aggiungi email  

Site Map









Copyright © 2012 EA Conciliazioni srl, All Rights Reserved | P.I. 07101681216 | REA: NA - 861330 | Privacy Policy